sabato 2 febbraio 2008

Basketball comes back home


Oggi il Vostro è tornato a calcare il parquet di un campo da basket, 3 mesi dopo le prime apparizioni di quello che si può definire l'anno del mio ritorno (la nazionale non si è qualificata alle olimpiadi e io ho sentito il dovere di riprendermi il ruolo di guida del movimento che mi era stato ignominiosamente scippato da tal Andrea Bargnani).
Al campetto di p.zza Mancini, il risultato è stato una onesta sconfitta di 4 (51-55 per gli "ospiti", così recitava il tabellone luminoso). Ho ricevuto i complimenti di un mio compagno di squadra. Mi è stato rimproverato di tirare poco, ma quello che mi hanno insegnato sui migliori campi di Roma nord-ovest è di non sprecare mai palloni.
Ora mi serve un polmone e delle spalle nuove, quelle che ho gridano vendetta!

1 commento:

Vale ha detto...

Ado spacca il ferro per noi...