giovedì 17 gennaio 2008

Quale Università

Art. 21. Cost. It.
"Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione."
Questo basterebbe a commentare quanto accaduto alla Sapienza, con il mancato discorso del Papa(professore, teologo, filosofo, intellettuale, se non ci parla lui all'università, ma chi ci parla, Mike Buongiorno?!?!?!?).

Mi viene da fare un'altra considerazione sull'università, che a mio parere si trova in un cattivo stato, perchè non si pone più questioni e domande sul lungo periodo, sui nostri orizzonti, sulla società, sull'uomo e dove è difficile parlare anche di Dio.
Cosa ce ne facciamo dei nostri saperi specilistici, se non siamo persone che riescono a interrogarsi sul mondo nel suo complesso, con tutti i problemi che ne sono connessi, se non abbiamo culture che ci facciano spaziare in tutti i campi, o che almeno ci facciano nascere la volontà di conoscere meglio anche esperienze diverse dalla nostra, e diverse dal nostro oggigiorno.

6 commenti:

Anonimo ha detto...

hai ragione da vendere, ovviamente...
che tristezza...

Simone

Brigata ha detto...

Non mi trovi che daccordo...L'hai visto bene anche sul mio blog
Contro i ragazzi finti 68ini, contro l'anticlericalismo come forma di censura e contro le manifestazioni gay e lesbiche quando si parla di pena di morte...

E ovviamente FORZA ROMA

P.s a Papa Giovanni Paolo II venne data dalla facoltà di Giurisprudenza della Sapienza una laurea Honoris Causa per l'impegno del S.padre verso i diritti dell'uomo

GrAnt ha detto...

...oltre a "professore, teologo, filosofo, intellettuale, ecc..." è soprattutto il CAPO indiscusso di cosa CHIESA! Oltre che un capo dello stato, il Vaticano...
Comunque il discorso si fonda sull'inopportunità di presiedere ad un'apertura di anno accademico per manifesta inconciliabilità rispetto ad un sapere, logicamente, libero e pluralista.

brigata ha detto...

Se la si mette sul piano del Chi doveva presiedere l'apertura di anno accademico a mio avviso non c'entrava niente neanche veltroni...e sul fatto che è un capo di stato voglio vedere se ci andava Napolitano se c'era sto casino...

GrAnt ha detto...

...se permetti Napolitano è il capo di stato italiano, l'università è italiana... o sbaglio!? VW è il sindaco di Roma, dove "abita" la Sapienza?!

...il piano non è fisico (CHI presiede) ma mentale (COSA rappresenta), logico!

valentina ha detto...

nonostante le tante cose che non condivido con questo Papa-Simpaty....idem con patate!!
ma la libertà di parola è diventata come le frecce sulle macchine...un optional???